Ormai è d’uso da parte delle compagnie aere pubblicare superofferte strabilianti sulle tariffe base. Che pero’ escludono sempre le tasse aeroportuali......e a volte superano di gran lunga il costo della tariffa stessa!

Ma cosa paghiamo in queste fantomatiche tasse aeroportuali?

Qui vi faccio qualche esempio. Un volo su Amman con Lufthansa via Francoforte all'andata e via Vienna al ritorno per esempio, ha 312.51€ di tasse aeroportuali quotate ad oggi: 27 agosto 2018

Vediamo le voci una per una

EUR   160.00-YQ

La tassa YQ è la più subdola. E’ definito come un Codice unico per i costi di sicurezza, assicurazione e l’Adeguamento Carburante. Per far fronte all’aumento del prezzo del carburante, le compagnie aeree hanno inserito questa tassa a loro personalissima discrezione sull’importo. Inoltre la  YQ include la tassa sulla sicurezza, che è diventato un elemento sensibile dopo gli attentati dell'11 settembre 2001. Il costo delle implementazioni è stato girato ai passeggeri… Questa è una tassa che non viene mai rimborsata nemmeno in caso di no-show

EUR    16.00-YR

Questo è un nuovo balzello, inserito in primis dal Gruppo Lufthansa al fine di recuperare i costi della distribuzione. Ovvero state pagando i costi dei portali che permettono l’acquisto dei biglietti

EUR 6.50-HB

Italia: Addizionale richiesto dalle istituzioni : Comune, Ministeri, etc. Per fare un esmpio, la HB include il ‘rimborso’ ai comuni limitrofi a Malpensa per il disagio causato del rumore degli aerei

EUR 15.04-IT

Italia: indica i diritti verso il gestore dei servizi aeroportuali per le operazioni di check in, di controllo bagagli, etc

EUR 0.99-MJ   

Italia: Importo dovuto per l’assistenza ai passeggeri disabili o con mobilità limitata

EUR 2.75-VT

Italia: Importo versato per la sicurezza del passeggero e del bagaglio a mano

EUR 21.25-RA:

Germania: Qui entriamo nell'ambito delle tasse internazionali ed è sempre più complesso comprendere esattamente quello che stiamo pagando. Questa è una ''Passenger Service Charge'' internazionale ovvero una tassa sui passeggeri

EUR 2.44-D9:

Germania: Cute User Fee ovvero una tassa sui terminali ad uso utente finale per fare il check in autonomia in aeroporto.. L'hanno chiamata CUTE, carina....ma di carino ha davvero poco. Fate il check in da soli e pagarte pure una tassa per farlo. Come si dice? Cornuti e mazziati.....

EUR 48.82-HQ

Tassa di imbarco internazionale

EUR 11.63-NH

Tassa sull’utilizzo dei terminal da parte del passeggero. Ovvero, per accedere alle sale (check in, gate etc) dell'aeroporto vi fanno pagare una tassa

EUR 18.69-ZY

Austria : Passenger Service Charge Domestico ed Internazionale  . Perchè c'è lo scalo a Vienna al ritorno

EUR 8.40-AT

Austria: Passenger Security Charge Domestico ed Internazionale. Perchè c'è lo scalo a Vienna al ritorno

Molte tasse vengono racchiuse in una unica voce, chiamata XT

A noi non resta che pagarle.... purtroppo!

Condividi:
Share
Indietro
[highlight]Seguici sui Social[/highlight]