Ieri una piccola delegazione di agenti IATA ha avuto l'opportunità di visitare l'Hub di Roma Fiumicino e Casa Alitalia. Ed io, ovviamente, non potevo mancare! E devo dirvi che sono rimasta piacevolmente sorpresa e a tratti colpita!

Il nuovo MOLO E di Roma Fiumicino è davvero accattivante: luminoso, moderno, organizzato, persino silenzioso. Il progetto nasce con l'intento di offrire ai passeggeri in transito internazionale un'area dove potersi rilassare e passare piacevolmente il tempo senza l'ansia di raggiungere il gate. I voli infatti sono elencati sui numerosi tabelloni multilingua (italiano, inglese, cirilico, arabo e cinese) con indicato il tempo di percorrenza a piedi al gate, segnalando anche laddove è necessario passare un controllo così da poter calcolare il tempo necessario.

Diversi punti informativi gestiti da Aeroporti di Roma offrono al passeggero numerosi servizi gratuiti. Dalle semplici informazioni alla stampa di una mail; è gestito come un piccolo ufficio al quale rivolgersi per qualsiasi necessità. Numerosi ristoranti sono distribuiti nel Molo E. Fra tutti si distingue quello dello Chef Stellato Heinz Beck che nel suo punto 'ATTIMI' offre tre menù, basati sul vostro tempo di attesa del volo : 30 minuti, 45' o 60'. Per darvi la certezza di godervi 'l'attimo' senza l'ansia di perdere il volo!

Casa Alitalia invece è il Brand che caratterizza le Lounge Aeroportuali di Alitalia. Caratterizzate da ambienti eleganti e confortevoli, nascono con l'intento di fare sentire a casa i propri ospiti. Il nuovo concept Casa Alitalia è stato ideato dallo staff Alitalia e trasformato in realtà da Marco Piva, architetto di fama internazionale che ha firmato diversi importanti progetti. I migliori brand italiani come Poltrona Frau, per gli arredi e le sedute delle lounge, Cantine Ferrari che sono le bollicine ufficiali di Alitalia, Lavazza che ha dedicato alla Compagnia italiana esclusive miscele di caffè, e Terme di Sirmione, per i prodotti benessere a disposizione degli ospiti, sono tutte presenti a bordo degli aeromobili ma anche a Casa Alitalia. Un ricco buffet di specialità italiane, uno chef a disposizione in show cooking, la wii fi gratuita e il servizio doccia completano l'offerta. Attendere un volo non è mai stato così piacevole.

Le Lounge di Alitalia sono aperte ai passeggeri Freccia Alata, Club Ulisse o in possesso di un biglietto Business. Ma è possibile anche acquistare on line l'ingresso al costo di euro 35 a persona, o in loco al costo di 45 euro. //www.alitalia.com/it_it/volare-alitalia/in-aeroporto/lounge.html

 

Abbiamo poi visitato gli uffici di Alitalia , una palazzina all'interno dell'aeroporto che è fra l'altro, il centro di addestramento di tutto il personale Alitalia ma anche di altre compagnie minori che si appoggiano alla stuttura. E qui abbiamo scoperto un mondo incredibile! Per esempio, abbiamo scoperto che i Piloti devono trascorrere 2 giorni al mese sostenendo un esame di verifica sul simulatore , a prescindere da quanto è il loro monte ore volo. Il personale di bordo invece, ogni anno. Qui vengono istruiti sull'uso delle divise, sul trucco e parrucco, sul servizio a bordo, sulle procedure di emergenza e numerosissime altre attività. Scopriamo una ad una le sale di addestramento. Dalla sala del Fuoco, dove ci si esercita, estintori alla mano, alla gestione delle emergenze in cabina. La pisicna, dove si simula un ammaraggio. La sala degli scivoli, posizionati sui diversi aeromobili. La sala della cabina, dove oltre a permettere al personale di bordo di esercitarsi con gli spazi e le dotazioni della cabina, vengono girati numerosi film che poi finiscono nelle sale. Da 'Natale in India' all'ultimo 'Come un gatto in tangenziale' è qui che sono stati girate numerose scene! La struttura inoltre ospita corsi per altre compagnie aeree ma anche per molte aziende che con corsi di Team Building permettono al loro staff di vivere un'esperienza entusiasmante. In realltà il simulatore è prenotabile -con grande anticipo e a pagamento - anche da privati che vogliono vivere l'esperienza del volo guidati da un istruttore Enac. Curiosi? Trovate tutte le informazioni su //www.flytraining.it/it/flight-training/index.html

 

 

Quello che ci ha colpito più di tutto però, è stato il coinvolgimento dello Staff nella gestione aziendale. Alitalia infatti, nell'ottica del miglioramento del servizio ha 'sfruttato' il talento di alcuni membri dello staff. Così, Roberto Nanni, Steward e Capo Cabina Alitalia da anni, ma anche Chef certificato da Antonello Colonna, è diventato responsabile del team che si occupa del catering e della formazione del personale di bordo. Alitalia infatti è l'ottavo anno di seguito che vince il premio 'Best Airline Cuisine'. Il menù di bordo di Alitalia è il migliore al mondo. Alitalia infatti offre un menù regionale in Classe Magnifica. Due regioni vengono rappresentate ogni 3 mesi, nelle loro eccellenze culinarie , accompagnate dai vini regionali. Ogni 3 mesi i menù vengono modificati dando spazio alle diverse peculiarità regionali, per rendere l'esperienza in Magnifica sempre più appagante.

Vedi anche : //www.gamberorosso.it/it/news/1046440-best-airline-cuisine-2017-ad-alitalia-in-classe-magnifica-il-menu-di-bordo-piu-buono-del-mondo

Allo stesso modo, alcune delle Hostess che hanno sviluppato un interesse personale nell'estetica e si sono certificate, sono diventate parte integrante dello staff formativo per le nuove leve. Quello che più ci ha colpito è l'entusiasmo e l'orgoglio di far parte di un progetto aziendale che permette loro di 'correggere' e apportare tempestivamente le modifiche che rendono il servizio più difficoltoso e meno efficiente a bordo , senza dover sottostare ad una burocrazia inficiante e limitante.

Insomma, questa giornata in Alitalia si è rivelata una vera sorpresa. La nostra compagnia di bandiera è motivo di orgoglio e credo sia ora di riconoscerle i meriti che le spettano. Certo, tutto è migliorabile. Ma l'entusiasmo e la positività che abbiamo respirato durante questa giornata , i sorrisi del personale di terra, le eccellenze culinarie che abbiamo potuto testare e l'organizzazione perfetta che abbiamo trovato, non è frutto di improvvisazione ma di grande lavoro si squadra. E solo così si vince. Impariamo tutti a sostenerla!

 

Condividi:
Share
Indietro
[highlight]Seguici sui Social[/highlight]